Home » Portfolio » Catalogazione » 2006 Ricostruzione dello stato della catalogazione dei beni culturali nei comuni della Provincia di Milano

2006 Ricostruzione dello stato della catalogazione dei beni culturali nei comuni della Provincia di Milano

Incarico nell’ambito del progetto “Ricostruzione dello stato della catalogazione dei beni culturali nei comuni della Provincia di Milano”.
Politecnico di Milano, Dipartimento Best per la Provincia di Milano, Settore Cultura.

Crediti del progetto

Responsabile scientifico, Luca Marescotti.
Autori del progetto, Luca Marescotti, Maria Mascione.
Coordinamento del progetto e pianificazione delle attività, Maria Mascione.
Rilievo dei dati e acquisizione delle informazioni, Andrea Frigo, Maria Mascione.
Controlli, analisi dei dati, reportistica finale, Maria Mascione.

Il progetto in sintesi

Estensione e risultati dell’indagine

L’indagine ha interessato tutti i comuni (189) della provincia di Milano. Conclusasi nel mese di ottobre 2006, ha individuato 111 iniziative per 389.190 schede complessive.

Soggetti interpellati

A livello di amministrazioni locali sono stati consultati le biblioteche comunali, gli uffici/settori cultura (o uffici/settori cui è demandata la gestione di tali attività) e gli uffici tecnici. L’indagine è stata completata con i musei (pubblici e privati), con soggetti assimilabili ai privati (fondazioni, associazioni, atenei…) e gli enti religiosi e morali. Sono stati, inoltre, interpellati i soggetti pubblici che per specifiche competenze, o interesse di studio, si occupano territori comprendenti più comuni; tra questi la regione Lombardia, la provincia di Milano, le soprintendenze, gli enti/consorzi per la gestione dei parchi. In totale sono stati interpellati 222 soggetti.

Per approfondire

Soggetti schedatori

I soggetti che hanno svolto e svolgono attività di catalogazione di beni culturali fanno riferimento a quattro gruppi principali: gli enti territoriali (regione, provincia, comuni), il Ministero per i beni e le attività culturali, gli enti religiosi e morali (diocesi, ordini religiosi), i “soggetti altri” in cui sono compresi fondazioni, associazioni, centri studi, atenei, musei privati.

Complesso delle schede prodotte per tipologia di soggetto schedatore (analisi dati ed elaborazione Maria Mascione, 2006).

Tipologie dei beni culturali catalogati

Dato aggregato del numero di schede prodotte per tipologia di bene culturale (analisi dati ed elaborazione Maria Mascione, 2006).
Dettaglio della ripartizione delle schede per i beni culturali mobili corrispondenti al 96,14% del totale delle schede individuate (analisi dati ed elaborazione Maria Mascione, 2006).

Tipologie dei tracciati utilizzati

Lo schema mostra i dati aggregati secondo quattro categorie: 1) le schedature che hanno utilizzato lo standard Iccd o Iccd/SIRBeC, 2) le schedature Iccd/Icr-Conservativa, 3) le schedature che vanno sotto la definizione di “Tracciato altro”, comprendenti prevalentemente progetti che utilizzano tabelle, 4) le schedature realizzate con un tracciato autonomo.

Tracciati catalografici utilizzati (analisi dati ed elaborazione Maria Mascione, 2006).

Livelli di informatizzazione

Livello di informatizzazione e il tipo di software utilizzato (analisi dati ed elaborazione Maria Mascione, 2006).